Palma di Montechiaro fantastica “trasformata” da Dolce&Gabana

Inserito da

https://www.instagram.com/tv/BziOBrclwLY/?igshid=zkmgz7i5akkt&fbclid=IwAR3aXMgWaeH6V831FD1jLIlTTusQBmGMekppZsnMCEGZM6SWNrlEJTEZpnY

Dolce&Gabbana incanta Palma di Montechiaro per il primo dei tre eventi di Alta Moda che vedrà anche Agrigento e Sciacca protagoniste uniche.

La città del Gattopardo letteralmente ristrutturata, per svelare ai presenti, fra invitati e curiosi che non sono voluti mancare all’esclusivo evento, le collezioni di Alta Gioielleria dei due stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana.

Un luogo non scelto a caso, ma fortemente voluto, quello in cui il 9 luglio del 1943 le forze americane sbarcarono per la prima azione di liberazione. Palma di Montechiaro, scelta quale luogo di nascita di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, autore del Gattopardo e che, almeno per una sera, è tornata indietro negli anni.

Dolce e Gabbana hanno voluto mandare indietro le lancette dell’orologio facendo rivivere i sapori e gli ambienti di un’epoca che porterà poi all’Unità d’Italia. Storie di trasformazioni avvenute nella vita e nella società in una Sicilia rinata durante il Risorgimento.

Una Palma di Montechiaro che più volte ha detto “grazie” ai due stilisti, capaci di aver fatto riscoprire a palmesi e agli agrigentini il gusto del bello. E chissà se anche questa occasione non sia preludio di un nuovo “risorgimento”.

da infoagrigento

Notizie : PALMA DI MONTECHIARO DA L'ULTIMO SALUTO A GAETANO

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy (leggi di più). Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.Ok leggi di piu

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi