PALMA- INIZIA IL TOTO SINDACO: DOMIZIO MINEO SI CANDIDA

Inserito da
PALMA- INIZIA IL TOTO SINDACO: DOMIZIO MINEO SI CANDIDA
DAL PROFILO FACEBOOK di DOMIZIO MINEO:

Domizio Mineo

 

NON CI SI PUO’ ARRENDERE: ACCETTO LA SFIDA E SCENDO PERSONALMENTE IN CAMPO PER GUIDARE LA NOSTRA COMUNITA’

Sebbene tanta gente me lo chieda a gran voce, non nego che il peso, ENORME, della responsabilità di dover in prima linea contribuire a far risollevare le sorti di questo mio, nostro amato paese, non riesce a farmi fare sonni sereni.
L’assenza di decoro urbano e di cura delle arterie viarie, l’insopportabile pressione tributaria alla quale non corrispondono servizi adeguati, l’investimento di ingenti risorse finanziarie in appalti di discutibile economicità per i cittadini, l’incapacità di attirare flussi turistici diversi dai soliti pellegrini “mordi e fuggi” e l’inadeguata progettazione di interventi infrastrutturali non hanno fatto altro che acuire il fenomeno migratorio dei nostri giovani, lo svuotamento del paese e la crisi di gran parte delle attività produttive, artigianali e commerciali di Palma.
Il quadro è tragico e terribile, ma NON CI SI PUO’ ARRENDERE nè possiamo più delegare chi, negli ultimi trent’anni, ha contribuito, sebbene Palma abbia le potenzialità per ergersi in molti campi su tante comunità siciliane, a farci sprofondare in coda a tutte.
La nostra storia, il GATTOPARDO, i TOMASI, i preziosissimi monumenti, il parco archeologico, la costa e i borghi marinari, le primizie che la nostra fertile terra ci offre e quant’altro positivamente ci contraddistingue non può più subordinarsi alle logiche di potere e di spartizione: URGE un radicale cambiamento, URGE una svolta etica e morale che parta dalla base, dalla gente comune, da chi sta patendo per l’ingordigia e l’egoismo di coloro che negli ultimi trent’anni hanno piegato la politica all’interesse personale anziché ergerla a difesa del benessere della nostra comunità.
Sulle centinaia di DEMOLIZISpero vivamente che non sia troppo tardi: i tempi sono ristretti, ma non possiamo più, con i soliti girotondi politici di chi non si è mai veramente interessato a risolvere il problema, rimanere con le mani in mano attendendo le ruspe che il Commissario La Mattina, per mandato e per ottemperanza a quanto dalla Giustizia intimato, dovrà far intervenire, probabilmente, prima della scadenza del suo mandato.
BISOGNA SCENDERE IN CAMPO E LO FARÒ PERSONALMENTE senza tatticismi e mettendoci per primo la faccia, invitando la Giunta regionale a varare un provvedimento d’urgenza per l’istituzione di linee guida inerenti le misure alternative alle demolizioni ed avviare una sorta di “SANATORIA SOCIALE PER L’INTERA SICILIA” dei manufatti abusivi che dovrebbero essere abbattuti, ma sui quali l’attività di demolizione è sospesa da anni per mancanza di fondi pubblici, per l’impossibilità di essere eseguita in danno ai proprietari o per assenza di alloggi da assegnare a chi dovesse perdere con le demolizioni l’immobile ove generalmente dimora.
Nella prossima settimana, andrò a Palermo a parlare personalmente con il Presidente Crocetta per proporre, seguendo le orme della Regione Campania che si sta già muovendo in tal direzione avendo appena varato un Decreto Legge in Giunta Regionale, un modello di “sanatoria sociale” per la Sicilia, PER DARE SPERANZA A PALMA, per salvare il nostro patrimonio immobiliare ed attraverso esso RILANCIARE, così come è nel mio programma elettorale, LO SVILUPPO ECONOMICO E LA CURA DEL TERRITORIO DI PALMA.
W Palma e W la Sicilia e ricordate che le persone, quando sono unite per uno scopo comune, hanno sempre il potere di cambiare le cose.

Domizio Mineo

 

 

Notizie : Palma di Montechiaro celebra “Il Gattopardo”, dal 17 al 20 ottobre quattro giorni dedicati al film

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy (leggi di più). Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.Ok leggi di piu

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi