Un suicidio inspiegabile ha sconvolto Canicattì che ha perso una delle sue figlie più belle: Sarah Caico, studentessa 27enne laureata in Lettere classiche all’università di Catania.
Frequentava il secondo anno di Filologia classica presso il Dipartimento di Scienze umanistiche, non è arrivata a completarlo.
Le cause del suicidio, avvenuto nella sua casa canicattinese usando la corda dell’avvolgibile, restano un mistero.
Adesso di Sarah – scrive Unict – restano le foto condivise poco tempo fa sui social network, ma soprattutto il ricordo di amici, parenti e colleghi.
Sul suo profilo Facebook, le immagini la ritraggono sempre sorridente, con la madre, con il fidanzato.
“Voglio dedicare un pensiero – la ricorda così una sua amica – per una giovane cara amica, Sarah Caico, bella, educata, colta, raffinata…..si è spenta ieri sera a 27 anni. Sarah hai lasciato cuori e vite distrutte. Sii felice nella dimensione che tanto cercavi. Amen”.
“Sono ancora sconvolto, la conoscevo da tempo. – racconta ai microfoni di LiveUniCT Gianluca, collega di Sarah – Era una ragazza molto semplice, sorridente. Una ragazza umilissima, molto religiosa ed educata. Era una persona che si impegnava parecchio per raggiungere i suoi obiettivi: era molto studiosa. Stento ancora a crederci”.

Open chat

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi