Per la pros-
sima stagione estiva, i villeggianti
della frazione palniese di Ciotta,
posta su una amena collina da cui
si affaccia il litorale est della costa
agrigentina, desiderano che ci sia
attenzione, da parte del clero lo-
cale e della Curia, per consentire
loro di potere partecipare alle
funzioni religiose negate – a loro
parere – a causa della assenza di
un luogo di culto e perché non sa-
rebbe mai stato individuato un sa’-
cerdote per là celebrazione etlëllé
Sante Messe. ll docente liceale Ge-
ro lo _Sardo, animatore delle atti-
vita ricreative estive del ridente
borgo, a nome del comitato civico,
ha assicurato che è stata scritta
una lettera al cardinale Francesco
Montenegro, presule della chiesa
agrigentina. Missiva con la quale è
stato chiesto un intervento, affin-
ché venga, nei prossimi mesi, fatta
colmare la grave lacuna in una lo-
calità in cui, sino a pochi’ anni fa, la
messa veniva officiata da sacerdo-
ti volontari nello spazio dinanzi la
villetta del signor Matteo Manga-
nello ed anche la celebrazione
della festa in onore di San Giusep-«
pe Maria Tomasi anche come mo-
mento di aggregazione tra le fa-
miglie villeggianti.

articolo completo su LA SICILIA -di FILIPPO BELLIAciotta

Open chat

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi