Naufragi, 239 i dispersi, 12 le salme recuperate e 29 i sopravvissuti giunti a Lampedusa
„Fra i superstiti anche una donna, una liberiana, che stringe al petto la foto del figlio di due anni e piange disperatamente. Il piccolo è fra coloro di cui non si hanno più notizie“

Naufragi, 239 i dispersi, 12 le salme recuperate e 29 i sopravvissuti giunti a Lampedusa
Sarebbero almeno 239, infatti, i dispersi degli ultimi due naufragi verificatisi al largo delle coste libiche. Dodici, fra cui quelle di tre bambini, le salme recuperate.

Una donna – una liberiana – stringe al petto la foto di un bambino di due anni, del figlioletto, e piange disperatamente. E’ ricoverata al poliambulatorio di Lampedusa ed è una dei 29 migranti sopravvissuti al naufragio di ieri davanti alle coste libiche. I 29 profughi sono giunti in nottata a Lampedusa. Fra loro c’è anche un’altra donna che ha raccontato d’essersi salvata perché, per ore, è rimasta aggrappata al cadavere di un uomo.

Fra i 29 sopravvissuti giunti a Lampedusa anche due feriti. Due persone che sono state trasferite, in elisoccorso, a Palermo. Uno, ha gravi ustioni, un altro ha avuto attacchi epilettici ed è stato intubato prima del trasferimento.
“Non è più possibile assistere a queste tragedie senza pensare di cambiare metodo e strategia sul fenomeno dei migranti. Sappiamo – ha detto Pietro Bartolo, il responsabile del Poliambulatorio di Lampedusa – che per quanto efficiente possa essere la macchina dei soccorsi, la gente continua a morire con una frequenza insopportabile”.
lampedusa-sbarchi-immigrati

Potrebbe interessarti: http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/immigrazione-naufragi-sopravvissuti-lampedusa-3-novembre-2016.html

Open chat

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi