Chiede scusa ai titolari e si dice pentito, Antonio
Lodico, 32 anni, di Canicattì, l’uomo arrestato alcuni giorni fa perchè accusato di essere l’autore di una rapina ai danni di un distributore carburanti sulla S.S. 640 e di una tentata rapina presso un’altra stazione di servizio lungo la strada che collega Canicattì a Campobello di Licata.
“Chiedo scusa ai proprietari e a tutti. Sono pentito di quello che ho fatto.o. Il mio è stato un gesto dettato dalla disperazione
non avendo nulla da dare da mangiare a mia moglie e ai miei cinque figli piccoli”. Queste la parlo di Lodico che ha anche spiegato di come abbia cercato in tutti i modi un lavoro, ma di non essere riuscito a trovarlo.
Open chat

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi